Tompoma a confronto con le comuni stampelle: 100% DEI CLIENTI SODDISFATTI

Sebbene la somiglianza etimologica possa trarre in inganno, Tompoma non è un esperimento, bensì un’Esperienza. Non nasce in un laboratorio incaricato di “inventare” e sostenere scientificamente un nuovo prodotto, ma dall’esigenza pratica del suo inventore, costretto, da sempre, a convivere con le vecchie stampelle canadesi che, oltre ad essere fragili ed inaffidabili, causavano vesciche alle mani e dolori alle spalle ed alla schiena senza per altro offrire quei vantaggi di performance che uno sportivo come lui cercava.
Un vero e proprio studio decennale sul campo che ha portato la ricerca dei materiali, delle forme e della qualità degli accessori a livelli impensabili in questo settore.
Come spesso accade in natura, le soluzioni più performanti sono anche le più semplici e belle…
E’ stato proprio lo straordinario design delle Tompoma ad attrarre l’ attenzione degli utilizzatori e l’irrefrenabile desiderio di “farci un giro”, proprio come su una fuori-serie.
Anni di feedback entusiasmanti, di lusinghe e di premi, hanno poi convinto Renato a diventare un imprenditore per realizzare la sua missione: “Tutti coloro che usano stampelle devono avere una Tompoma!”

Tompoma, quindi, non nasce in laboratorio, ma in un laboratorio ci è finita per certificare con dei parametri misurabili quello che Renato ed i suoi clienti sanno da sempre: Tompoma è più comoda, più facile da usare, più stabile, più sicura. Per la bellezza il parametro scientifico, ahimè, non esiste ancora…
Renato è stato perentorio: “ben vengano algoritmi, macchinari e formule matematiche, purché tutti i test siano incentrati sulle esigenze reali di utilizzatori reali che, come sappiamo, hanno esigenze e caratteristiche molto differenti”.
Su questo input (dictat sarebbe più appropriato..) abbiamo messo a punto alcuni test molto rigidi in collaborazione con gli Ortopedici delle migliori strutture del settore tra cui Bassini di Milano e Maugeri di Tradate.
Diverse decine di pazienti hanno utilizzato alternativamente Tompoma e stampelle simulando situazioni di vita quotidiana. I risultati parlano chiaro: Tompoma non ha rivali! Test sperimentali con il K4, l’elettromiografia e la cinematica, hanno anche evidenziato un ridotto consumo di ossigeno (con punte del -20%), una postura decisamente migliore ed un angolo di appoggio al terreno di gran lunga più sicuro.

Fatica e performance

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi